Paolo Bonfanti in concerto a Marina Genova Aeroporto sabato 4 agosto

 

 

 

 

 

 

Una tra le migliori chitarre blues in Italia (se non la migliore), Bonfanti presenterà un repertorio composto dai suoi grandi successi e dalle pietre miliari della musica blues.

Innamorato del blues da sempre, nel corso della sua lunga carriera ha aperto i concerti di grandi artisti come Pogues, Stevie Ray Vaughan, Johnny Winter, Los Lobos, John Hammond, James Cotton, John Popper e tantissimi altri.

Uno spettacolo da one-man-show che lascerà senza fiato perché quando sale sul palco e inizia a suonare tutto il resto sparisce, per lasciare spazio al suo stile unico ed inconfondibile, lo stile targato Paolo Bonfanti.

E’ stato il front man di uno dei gruppi più importanti della scena rock-blues italiana, Big Fat Mama.

Con alcune leggende del British Blues, come il saxofonista Dick Heckstall-Smith (Colosseum, Alexis Korner, John Mayall), il batterista Mickey Waller (Jeff Beck, Ron Wood, Rod Stewart) ed il bassista Bob Brunning (Savoy Brown) ha formato il gruppo Downtown con il quale si è esibito in Italia ed all’estero.

Ha suonato con Fabio Treves e la sua band, con Red Wine (uno dei più importanti gruppi bluegrass europei, con i quali ha collaborato anche in disco ed ha effettuato un tour negli U.S.A.), con Beppe Gambetta (tournée europea con Gene Parsons, ex Byrds).

Ha partecipato (unico musicista italiano) alla rassegna “South by Southwest” ad Austin, Texas.

Ha collaborato alla realizzazione del disco del cantautore newyorkese Jono Manson, ha partecipato ad alcuni concerti anche John Popper, mitico armonicista dei Blues Traveler.

Dal 2002 la band ha accompagnato regolarmente il grande Roy Rogers, produttore di John Lee Hooker nei suoi tour italiani.

E’ membro della super-band Slow Feet, insieme con Reinhold Kohl, ed alcuni grandi del rock italiano come Franz Di Cioccio, Lucio Fabbri (PFM) e Vittorio De Scalzi (New Trolls).